La calcolosi renale

Prevenzione dei calcoli renali

Poiché, come abbiamo già detto circa il il 45% dei pazienti andrà incontro ad un'altra calcolosi nei successivi 6 anni, è importante dopo il primo episodio attuare una giusta prevenzione al fine di evitare problemi e dolori futuri. Gli studi hanno dimostrato che una adeguata prevenzione può ridurre di circa il 50% la probabilità di sviluppare un'altro episodio di calcolosi. I trattamenti di prevenzione possono essere solo alimentari (che implicano alcuni cambiamenti nella dieta) o complementari (assunzione giornaliera di farmaci). 

Leggi tutto: Prevenzione dei calcoli renali

Fattori predisponenti della calcolosi renale

Sembra che i calcoli possano formarsi,  sia per una situazione fisiologica intrinseca che può cronicizzarsi, sia per variazioni delle abitudini alimentari o dello stile di vita.

I fattori più riportati in letteratura sono...

Leggi tutto: Fattori predisponenti della calcolosi renale

Sintomi della colica renale

Zone del dolore, calcolosi
Zone del dolore, calcolosi

La colica renale si manifesta con un dolore improvviso nella regione lombare che tende ad aumentare d’intensità, irradiandosi ai quadranti addominali inferiori, alla vulva o ai testicoli, e alla radice della coscia.

Si tratta di un dolore violento, paragonabile alle doglie di una partoriente, che inizia di solito la notte o di primo mattino, protraendosi per qualche minuto o sino a qualche ora. Il soggetto soffre talmente tanto da apparire molto agitato e alla continua ricerca di una posizione antalgica. E' importante ricordare che prima di arrivare all'evento acuto della colica, alcune problematiche minori come un fastidioso mal di schiena, una difficoltà digestiva o un senso di bruciore allo stomaco sono talvolta sintomi di un intasamento che può essere facilmente risolto con un approccio delicato.

Leggi tutto: Sintomi della colica renale

Cosa è una calcolosi renale

Per calcolosi si intende in generale la presenza di formazioni solide (calcoli) compatte all'interno di cavità naturali dell'organismo (rene). La formazione vera e propria della calcolosi renale è da attribuirsi ad una maggior concentrazione di specifiche sostanze nelle nostre urine; un eccesso di minerali quali i fosfati o il calcio, o l’eccessiva quantità di acido urico può generare calcoli renali molto fastidiosi. Tali sostanze, finiscono per aggregarsi tra loro e dare vita alla calcolosi renale in forme svariate. Un altro fattore che determina la formazione di calcoli renali è la frequente presenza di  infezioni all’apparato urinario, un disturbo del metabolismo oppure, situazione molto frequente nella popolazione maschile, un flusso delle urine maggiormente rallentato, spesso dovuto ad un malsano funzionamento della prostata.

Leggi tutto: Cosa è una calcolosi renale